Dal lungomare di Taline fino a Piazza Sri Sela ci sono una serie di ristoranti e taverne con una ricca selezione di specialità locali di pesce, crostacei, frutti di mare, carne alla griglia, agnello allo spiedo, chiacchiere, frittelle e altre prelibatezze. La degustazione dei piatti tipici, accompagnata dalla musica dal vivo dei cori delle Klape, diventa una vera e propria esperienza da ricordare.

La cucina della Dalmazia viene considerata tra le più genuine e la preparazione delle pietanze, l'olio d'oliva e l'utilizzo di spezie ed erbette del Mediterraneo ne fanno un caposaldo culinario di fama mondiale.

Frittelle

Sono un dessert tipico della Dalmazia, vengono preparate in occasione di feste e accoglienza degli ospiti. Gli ingredienti sono farina, acqua tiepida, lievito e un cucchiaio di zucchero. Con l’impasto ottenuto, una volta che avrà raddoppiato di volume, si formano delle mini polpettine di forma regolare che verranno immerse nell’olio bollente. Una volta pronte, si cospargono di zucchero a velo.

Mandorle zuccherate

Si mette a sciogliere in una pentola la stessa quantità di zucchero e acqua e si aggiunge ancora una volta la stessa quantità di mandorle sgusciate e si mescola fino ad ottenere un colorito dorato. Si toglie dal fuoco e bisogna attendere che si raffreddino per servirle.

Insalata di polipo

Per poter degustare questa prelibatezza, si cuoce il polipo a fuoco basso a lungo e si mettono due tappi di sughero insieme al polpo che ne aumenterà i ritmi di cottura. Dopo la cottura, si tagliano i tentacoli a pezzi, e il resto in anelli. Viene condito con aceto e olio d’oliva, se necessario, aglio e prezzemolo.

Agnello allo spiedo

È una delle pietanze più simboliche e autoctone, tipiche della Dalmazia. L’agnello viene messo allo spiedo e girato in una direzione sola, all’aperto con un falò di legname aromatizzato fino a che la pellicina della carne non diventi di colore giallo dorato.

Bietola e patate

In poca acqua salata si mette a cuocere qualche patata precedentemente tagliata a cubetti con due spicchi d’aglio . Dopo dieci minuti di cottura si aggiunge il doppio della bietola rispetto alla quantità di patate. Si cuoce per altri 10 minuti, si scola e si serve condito con olio d’oliva, pepe e aglio tagliuzzato. È una pietanza che funge da contorno a carni e pesce cotti o grigliati.